Puoi far partire la macchina dei tuoi sogni se ti privi del carburante?

Come puoi far partire la macchina dei tuoi sogni se ti privi del carburante?

Oggi stavo rileggendo un  libro per la terza volta ed ogni volta che leggo qualche capitolo mi sembra di leggere il sacro Graal del business.

Sono ormai due ore che penso incessantemente alle nozioni che sono scritte in questo libro e mi sento davvero fortunato ad avere la possibilità di poterlo studiare ogni volta che preferisco (si, mi emoziono con poco).

Ho deciso quindi di parlartene in questo articolo, perché nel mio piccolo cerco sempre di dare informazioni che possano permettere ai miei lettori di raggiungere i propri obiettivi.

Se stai quindi cercando  il “know how” per realizzare i tuoi sogni, senza preoccuparti del tuo portafoglio, allora continua a leggere perché questo articolo potrebbe fare per te.

Prima di partire con la riflessione vera e propria, vorrei descriverti  in linea generale l’ argomento cardine del libro.

Il libro ruota attorno al perché determinate persone sono ricche, perché altre lo diventeranno dopo aver raggiunto una certa età e perché alcune persone non riescono uscire da una situazione di crisi finanziaria che purtroppo le attanaglia da ormai troppo tempo.

Esistono quindi 3 strade:

  • La prima ti porta inevitabilmente alla povertà.
  • La seconda ti farà vivere serenamente la vecchiaia (senza poterti permettere troppi lussi).
  • La terza, ti porterà a cambiare la tua situazione economica nel giro di pochissimo tempo.

Ecco, indovina quale strada argomenterò in questo articolo?

Ovviamente la terza.

Il libro quando parla di persone ricche, intende parlare di persone che a 24 anni hanno un parco auto che vale diversi milioni di euro, e che hanno ottenuto questi risultati solo ed esclusivamente producendo beni o servizi, quindi ovviamente stiamo parlando di concetti avanzati per creare un’ impresa che in realtà assomiglia molto di più a una macchia che spara bigliettoni da 500€ ogni minuto.

Ora ho alla mia sinistra il libro aperto sull’ ultima pagina che ho letto. Di questa ultima pagina una frase mi ha folgorato ed è:

“ Un’ impresa non rende davvero ricche le persone. Alcune imprese sono solo lavori mascherati”.

Ecco qui la vera chiave di lettura dell’ intero libro.

Molti imprenditori non sono ricchi e liberi perché semplicemente hanno impostato il proprio modello di Business in maniera scorretta. Essere ricchi, ma non essere liberi di vivere i propri sogni, vuol dire non aver creato nulla di sostanzialmente valido per la realizzazione della propria vita. Certo non avrai problemi economici, ma non potrai mai ottenere il massimo dalla vita.

Il vero carburante che muove tutto non sono i soldi, ma il tempo

Quando abbiamo emesso il primo vagito, il serbatoio della vita si è riempito e da quel momento in poi il serbatoio non può essere più riempito. Ogni giorno quel serbatoio contiene meno benzina e non esiste un interruttore che non fa scendere più il livello di benzina.  È un immagine triste lo comprendo,  ma se sai che il nostro tempo è limitato, inizierai ad evitare di sprecarlo in azioni inutili.

Il denaro invece? Dando uno sguardo ai mercati finanziari, leggiamo che ogni giorno vengono scambiati circa 4 triliardi di dollari, quindi direi che il denaro è estremamente abbondante.

Ora che hai compreso questo concetto, non pensi che sarebbe meglio creare business che non ti portano via 10 ore al giorno?

Il serbatoio della tua vita è composto da tempo libero e tempo vincolato.

Il tempo vincolato è il tempo che utilizzi per creare ricchezza.

Il tempo libero invece è il tempo che spendi per coltivare le tue passioni, per rilassarti, per divertirti ecc..

Se aumenti una cosa, devi per forza diminuire l’ altra. Se quindi vincoli il tuo tempo per 15 ore al giorno, 6 giorni su 7 davanti ad una scrivania per produrre denaro, allora avrai solo un giorno di libertà.

Se vuoi fare scacco matto, devi capire che il re del gioco è il tempo.  Se sacrifichi il tempo per il denaro, perderai la partita.

Il modo corretto per creare denaro

Dopo averti ripetuto mille volte che il tempo è la vera ricchezza, do per scontato che un lavoro da dipendente difficilmente permette di raggiungere i tuoi obiettivi più grandi.

Visto però che il tempo non paga la bolletta della luce, è giusto che ti dia qualche consiglio utile per rendere estremamente profittevole il tempo che decidi di vincolare per creare ricchezza.

Piccola premessa:  Se ancora non l’ avessi capito, non sono una persona che lavora 3 ore alla settimana e che ha un parco auto che vale svariati milioni di euro, quindi magari non sono la persona più indicata per farti diventare milionario in 10 mesi, ma negli ultimi anni, seguendo i consigli che sto per darti, sono riuscito ad ottenere più tempo libero e guadagni mensili più alti.

Dare consigli su come creare denaro non è facile, perché non sapendo la situazione economica di chi in questo momento sta leggendo questo articolo, non posso dare dei consigli specifici per una determinata situazione economica.

Facciamo quindi una netta distinzione. Ci sono persone che non hanno bisogno di creare ricchezza, ma piuttosto hanno bisogno di mantenerla.

Per questo tipo di situazioni finanziarie, sarebbe corretto investire parte del denaro che si possiede per ottenere profitti annui bassi, ma che hanno un grado di rischio basso.

Per esempio, se hai un milione di euro da poter investire, potrebbe bastarti un rendimento che va dal 7% al 15% annuo per poter vivere di rendita, senza mai più lavorare.

Io  invece sono partito da zero e quindi penso di poterti argomentare meglio quella che è stata la mia strada per arrivare a ciò che ho raggiunto oggi e quali sono le mie intenzioni future

Per chi parte senza il milione di euro in mano, la strada è un attimino più complicata, ma questo non vuol dire che non si possa ottenere lo stesso risultato finale.

Sono partito dal progettare l’ obiettivo finale.

L’ obiettivo finale era quello di riuscire a lavorare poche ore al giorno portando a casa un ottimo stipendio che mi permettesse di viaggiare quanto e come volevo, che mi permettesse più volte al mese degli sfizi. Ma soprattutto ad avere  la testa libera da paranoie. Tutto questo non lo volevo ottenere in 40 anni di lavoro, ma in 4.

Partendo  da questo obiettivo ho dovuto escludere mote cose, come ad esempio:

  • Posto fisso.
  • Aziende non controllabili mentre sono dall’ altra parte del mondo.
  • Scambiare il tempo per denaro.
  • Occuparmi sempre e solo io dei vari business.
  • Avere business che non possono andare avanti senza il mio intervento.

Visto che l’ obiettivo da raggiungere era molto alto, ho dovuto vincolare molto tempo e portare avanti diverse cose nello stesso momento.

Le prime due cose che ho fatto in contemporanea sono state:

1) Prendere un settore, capire se c’ erano possibilità di fare business, ma soprattutto se nel tempo potesse diventare un’ attività che mi portava via poco tempo. Una volta che ho capito di poter guadagnare da quel determinato settore, ho iniziato a studiare ogni argomento possibile, per parecchie ore al giorno (per moltissimi mesi). Il settore che ho scelto è stato il trading. Ovviamente ancora oggi continuo a studiare i mercati finanziari, ma se prima ci sbattevo la testa 10 ore al giorno, oggi impiego un ventesimo del tempo.

2) Creare un network di contatti che mi permettesse di cogliere le nuove opportunità di mercato, di diventare un socio/membro attivo di qualche progetto, o addirittura di trovare il socio perfetto per poter sviluppare i miei progetti.

Quando ho iniziato ad avere i primi guadagni con il trading e più tempo libero ho avviato qualche attività legata a questo settore con alcuni soci che nel tempo ero riuscito a trovare.

Detta così sembra tutto rose e fiori, ma in realtà i momenti bui ci sono stati

Fortunatamente ho imparato molto in fretta a guadagnare qualche centinaio di euro al mese grazie al trading, nonostante il capitale disponibile fosse davvero poco.

Per un periodo che si è prolungato più del dovuto,  tutti i guadagni che arrivavano dai mercati finanziari li investivo in libri per imparare oppure in progetti nuovi. In quel periodo non mi sono mai permesso nulla di costoso,  neanche un piccolo sgarro. Se volevo raggiungere quell’ obiettivo dovevo stringere la cinghia per qualche mese/anno.

Comunque per la cronaca, il primo progetto che ho avviato è fallito,

il secondo progetto è fallito,

il terzo progetto è fallito.

Il quarto tentativo finalmente mi ha dato in breve tempo i primi risultati. Ho capito quindi che quel progetto poteva darmi soddisfazioni e mi sono buttato investendo nuovamente tutto quel che avevo  e  per fortuna ho iniziato ad avere i primi veri risultati.

Dopo essermi fatto il mazzo gigante per parecchio tempo, ho iniziato a trovare il modo per diminuire le ore di lavoro (che poi ho utilizzato per avviare altri progetti).

Ogni mio progetto deve seguire delle regole ferree e sono:

  • Deve essere semplice.
  • Deve essere scalabile, cioè che non esiste un tetto massimo di guadagni, o se c’è deve essere molto alto.
  • Deve poter essere automatizzato o comunque ogni processo deve essere delegabile.
  • Posso monitorare ogni cosa in ogni parte del mondo io mi trovi. Devo quindi poter monitorare tutto attraverso un pc o telefono.
  • Il settore deve avere un punto d’ attacco differente, in grado di potermi elevare rispetto alla concorrenza e poter diventare un leader di mercato.

Una volta che tutte le regole possono essere applicate, provo ad avviare il progetto. Se non funziona, per lo meno ci ho provato. Se funziona, cerco di automatizzarlo – delegarlo.

Ah quasi dimenticavo. Generalmente non avvio mai nulla da solo, perché preferisco dividere con qualcun altro i problemi, le tensioni, ma anche i guadagni.

Un ultima cosa.

Come ti ho già detto, sono partito dal trading e grazie a quella scelta sono riuscito a racimolare il capitale per avviare nuovi progetti.

Prima di essere in grado di operare solo un paio d’ ore al giorno però, ho dovuto stare davanti ai monitor per parecchie ore.

Ora tu hai la possibilità di poter guadagnare sui mercati finanziari sfruttando i miei anni di studi e potrai operare una sola ora  alla settimana, guadagnandoti per lo meno un entrata extra ogni mese, che nel tempo potrà diventare più grande, fino a diventare un guadagno mensile molto alto.

Se avessi avuto questa opportunità qualche anno fa, sicuramente avrei evitato tantissimi sacrifici, quindi se fossi in te, non mi lascerei scappare un business che ti permette di guadagnare denaro occupando una sola ora a settimana.

Per scoprire di più, clicca qui.

The following two tabs change content below.

Alessandro Del Saggio

Trader Indipendente, Formatore e Ricercatore grafico. Fondatore di Foxforex, del Sistema Manhattan e della Community Opzioni Binarie Italia.

Rispondi